Pubblicato il: 26 dicembre, 2017 in: Arezzo

Alle porte del Valdarno, nei pressi di Laterina, nasce l’Area Addestramento Cani da Ferma e da Cerca Enalcaccia“ Latereto”.
Qui, le colline coltivate ad olivo, lasciano spazio ad un ampio pianoro dove, il nostro attivo Vice Presidente Vicario Tommaso Romualdi, individuandone le giuste caratteristiche, ha realizzato, coadiuvato dai più stretti collaboratori dei circoli Enalcaccia di S. Giustino Valdarno, Laterina e Campogialli, un’ accogliente struttura che offre a tutti i cacciatori valdarnesi e dell’ intera provincia di Arezzo, la possibilità di coltivare la propria passione venatoria e cinofila anche al di fuori della stagione di caccia, consentendo loro di addestrare ed allenare i propri ausiliari, che hanno l’ opportunità di disporre di oltre dieci ettari di prati che costituiscono l’ Area Addestramento Cani . Da non sottovalutare l’importante aspetto sociale che tale ambiente andrà ad assumere, costituendo un nevralgico luogo di aggregazione e di riferimento associativo per tutti i cacciatori dell’Alto Valdarno.
In un sabato di inizio estate, movimentato, per fortuna, da un lieve libeccio, sventola la nostra bandiera Enalcaccia, inseparabile dal tricolore, in occasione dell’inaugurazione della nuova area addestramento cani valdarnese. All’ ingresso, un’ ospitale casetta in legno, tirata al nuovo per l’ importante evento, accoglie i numerosi convenuti con un ricco rinfresco inaugurale.
Presenti al taglio del nastro, il Presidente Provinciale Iacopo Piantini, che, fresco di nomina a Vice Presidente Nazionale Enalcaccia, portava il saluto dei vertici dell’ Associazione, ringraziando i tanti soci volontari che si sono prodigati con passione per realizzare l’ importante impianto; il Delegato Regionale Enalcaccia Eugenio Contemori ed il Vice Presidente Provinciale Tommaso Romualdi, anima vitale della nuova struttura. In rappresentanza dell’amministrazione locale, onorava la cerimonia con la sua presenza il Sindaco di Laterina Catia Donnini che, si complimentava con Romualdi e con la dirigenza Enalcaccia aretina per quanto di importante realizzato.
Iacopo Piantini
Presidente Provinciale

Pubblicato il: 8 novembre, 2017 in: Arezzo

Si è tenuta, presso il quagliodromo ”Il Ponte di Pratantico”, sabato 9 settembre, la cerimonia di premiazione del X Campionato Provinciale di Caccia Pratica, del VII Trofeo Provinciale “Valli Aretine”, del II Trofeo “Diana”, conosciuta da tutti, in provincia di Arezzo, come la “Festa dell’ Enalcaccia”.
Numero il pubblico presente, costituito non solo da cinofili cacciatori, ma da intere famiglie che, sempre più cospicue, giungono a Pratantico dall’ intero comprensorio aretino e dalla province limitrofe. Ha presenziato, per l’occasione, il Presidente Provinciale e Vice Presidente Nazionale dell’ Enalcaccia Iacopo Piantini che è intervenuto rivolgendo ai cacciatori cinofili i doverosi ringraziamenti, per aver reso lustro alle prove messe in calendario, con la loro assidua partecipazione, indispensabile per il buon andamento delle stesse. I ringraziamenti sono stati inoltre rivolti da Piantini agli organizzatori delle undici prove organizzate e ben distribuite su tutto il territorio provinciale, Giorgio Di Grillo, Marino Dell’ Omarino, Giancarlo Giusti, Mario Moretti, Marco Sini, Roberto Barellai, Marco Vitozzi e Tommaso Romualdi e dei loro più stretti collaboratori; dei giudici cinofili Mauro Brogi, Alessio Mancini, Mario Severi, Pierluigi Rossi, Antonio Sanchini, Angelo Mobilia, Giorgio Bauli, Ivo Pulcinelli, Walter Baldaccini, Alessandro Borgnoli, Gianfranco Sadotti, Federico Sinatti, Massimo Amorini ed Orfeo Sestini, per la professionalità messa in campo; nei tre campionati organizzati dalla primavera ad oggi – ha proseguito Piantini – abbiamo avuto l’ opportunità di poter ammirare cani di buona qualità che, inoltre, hanno saputo dimostrare un buon livello di preparazione, nei percorsi proporzionati e di buon equilibrio, nel collegamento con chi li conduceva, oltre che nella correttezza al frullo e allo sparo all’ involo del selvatico, nelle categoria garisti; soggetti di vera tipicità morfologica, bei movimenti, prese di punto e ferme come da standard di razza, hanno fatto dei vari campionati un teatro di tutto rispetto; la qualità della selvaggina immessa, starne e fagiani, ha garantito un buon ripopolamento sul territorio per la stagione di caccia. Al termine del suo intervento Piantini ha commentato: “I nostri campionati sono sempre più un crescendo, sia nella quantità che nella qualità e tutto questo non è altro che un motivo di orgoglio per l’ Enalcaccia.”
A conclusione dell’ intervento del Presidente, tra gli applausi degli intervenuti, si è proceduto alla consegna delle medaglie d’ oro e degli attestati di merito, ai campioni provinciali dell’ anno, secondi e terzi classificati del Campionato Provinciale di Caccia Pratica, ed ai primi classificati del Trofeo “Valli Aretine” e del Trofeo “Diana”, nonchè all’ assegnazione dell’ ambitissimo trofeo provinciale “Valli Aretine”, al S.I. Lena di Valdichiana , di proprietà e condotto dal socio Piero Terrosi, setter di buona venaticità e di eccellenti qualità dimostrate in campo, prevalendo sugli altri soggetti.
A seguire, rinfresco offerto a tutti i convenuti.
IX Campionato Provinciale di Caccia Pratica
Campione Provinciale categoria Cacciatori: JUMA S.I. di Giuseppe Cerullo
Campione Provinciale categoria Continentali Garisti: WILLY K. di Giancarlo Petrucci
Campione Provinciale categoria Giovani Inglesi: OTTO S.I. di Arturo Salzillo
Campione Provinciale categoria Libera Inglesi Garisti: NEGUS S.I. di Giovanni Bertelli
Campione Provinciale categoria Cerca: LUNA SPR. di Italo Falchetti
VI Trofeo “Valli Aretine”
I° Assoluto categoria Cacciatori: LENA di Valdichiana S.I. di Piero Terrosi
I° Assoluto categoria Libera Inglesi Garisti: Caelum BOLERO Pt. di Iacopo Piantini
I° Assoluto categoria Giovani Inglesi: TRECK S.I. di Francesco Caneschi
I° Assoluto categoria Libera Continentali Garisti: TOBIA B.F. di Giancarlo Petrucci
1° Assoluto categoria Cerca: MONDO Spr. di Alessio Migliorucci
I Trofeo “Diana”
I° assoluto categoria Inglesi: FLOCK S.I. di Pasquale Marraccini
I° assoluto categoria Continentali: REB K. di Maurizio Censini
I° assoluto categoria Cerca: FIFA SPR. di Francesco Petreni
Iacopo Piantini

Pubblicato il: 5 novembre, 2017 in: Arezzo

Nella foto: Da sx Romualdi, Lombardi, Allegrini e Bianconi

Un ponte di solidarietà tra la Sezione Provinciale Enalcaccia Aretina e Norcia. Una delegazione aretina guidata dai Vicepresidenti dell’ Associazione Fabrizio Lombardi e Tommaso Romualdi, ha consegnato, sabato 13 maggio, un bonifico a sostegno dell’ Associazione ‘I Love Norcia’. La somma di euro 2130, è stata ricevuta nella città umbra da Alberto Allegrini, Vicepresidente dell’associazione nursina e da Carlo Bianconi, storico albergatore di Norcia. “Nel portare il saluto del nostro Presidente Provinciale Iacopo Piantini, impegnato in altra sede, siamo venuti a Norcia, non solo per consegnarvi direttamente il bonifico, ma soprattutto per portarvi la solidarietà della nostra Enalcaccia Aretina, delle Sezioni Comunali Enalcaccia di Bibbiena, Mandrioli – Corezzo – Badia Prataglia, Poppi, Castiglion Fiorentino, Cesa in Valdichiana, Palazzuolo, Monte San Savino, Pieve al Toppo, San Giustino Valdarno, Subbiano, della Scuola Aspiranti Cacciatori Enalcaccia Arezzo e degli organizzatori del Campionato Nazionale Enalcaccia “Trofeo Valdambra”, che hanno aderito con sensibilità alla nobile iniziativa – ha affermato Fabrizio Lombardi – un piccolo ma significante segno per aiutare chi è stato travolto dalla disperazione e per la ricostruzione di una città ricca di storia, di cultura e di bellezze paesaggistiche”. “I nostri cacciatori aretini sono vicini ai loro colleghi umbri e a tutta la popolazione di Norcia – ha proseguito Tommaso Romualdi – il nostro primo obiettivo è quello di non farli sentire soli in questo difficile momento”. “Vi siamo immensamente grati e speriamo un giorno di potervi dire grazie in modo diverso – ha risposto Alberto Allegrini; ‘I Love Norcia’ parte dalla ‘Comunità e dal Sogno’ perché senza questi due elementi non si può pensare al futuro; il progetto intende sostenere, promuovere e valorizzare il territorio di Norcia, colpito dal terremoto, al fine di favorirne la ricostruzione e la rinascita della comunità attraverso 5 direttrici: socialità, sicurezza, formazione, lavoro, arte e territorio”. “L’identità di Norcia ha radici antiche, portatrice di una tradizione illustre, ha rappresentato da sempre un fiore all’occhiello del patrimonio culturale, paesaggistico, gastronomico e storico artistico del ‘Bel Paese’ – ha concluso Carlo Bianconi, albergatore che poche settimane fa ha riaperto nella zona rossa della città, alla presenza del Ministro della Giustizia Andrea  Orlando, il suo albergo ‘Palazzo Seneca’– ; l’identità di Norcia è forte: più volte ha affrontato la sfida della ricostruzione post terremoto con fierezza e determinazione, non vogliamo e non possiamo immaginare un’idea di Italia senza Norcia. Ricostruire Norcia è una sfida che riguarda tutti coloro i quali abbiano a cuore le radici della civiltà occidentale. Con questo spirito fiero, e insieme lucido, determinato e non pietistico, è nata l’associazione ‘I Love Norcia’, per portare avanti progetti concreti per aiutare la Città di Norcia in uno dei suoi momenti più difficili”.

Iacopo Piantini

Enalcaccia Toscana - Via Vittorio Veneto 224 - 52100 - Arezzo - tel 339 2086000 - fax 0575 295666
Powered by Gellus Soluzioni -- Hosting by InitZero

Creative Commons License