Pubblicato il: 24 settembre, 2015 in: Firenze, Prato

logo enalcacciaAMBITO TERRITORIALE DI CACCIA FIRENZE – PRATO

DOPO UN’ESTATE DI VOLONTARIATO, IL 20 SETTEMBRE AL VIA LA STAGIONE VENATORIA 2015/2016
Piero Certosi, Presidente Atc Firenze-Prato: “L’emergenza ungulati è finalmente all’attenzione del Consiglio regionale. I nostri cacciatori hanno fatto il massimo in un’estate in cui la siccità ha esasperato il problema. A tutti i miei ringraziamenti”.
(Firenze 15 settembre 2015) – Il 20 settembre per 20.000 iscritti all’Atc Firenze Prato riparte la stagione venatoria. Una stagione alla quale i cacciatori arrivano dopo un’estate caratterizzata da un forte impegno sul fronte del volontariato per la prevenzione dei danni causati dagli ungulati, ma non solo.

“Vorrei ringraziare tutti gli iscritti – commenta il Presidente dell’Atc Firenze Prato Piero Certosi – per lo straordinario impegno degli ultimi mesi. Un impegno che ci ha visti protagonisti non solo sul territorio di caccia, ma anche nella città di Firenze. Mi piace infatti ricordare la grande partecipazione dei cacciatori dell’Atc, coordinati da Quadrifoglio, per ripulire e rendere di nuovo agibili le strade della zona di Firenze sud, pesantemente colpita dal nubifragio del 1° agosto”.

A questo impegno straordinario si è affiancato l’altrettanto straordinaria attività, a causa di un’estate estremamente siccitosa, sul fronte della prevenzione dei danni causati all’agricoltura di pregio, la viticoltura in particolare, da parte degli ungulati.
Nei mesi di luglio e agosto infatti la mancanza di acqua e la scarsità di cibo nei boschi hanno indotto la selvaggina a ricercare il proprio sostentamento nelle aree coltivate. In particolare nei vigneti, poiché l’uva ha costituito spesso l’unica fonte di rifornimento idrico.
“ Negli stessi mesi – prosegue Certosi – dopo il nostro appello ai cacciatori a prestare la loro opera volontaria, abbiamo contato circa 2000 cinghiali e 1000 caprioli abbattuti con la caccia e con interventi di controllo su richiesta degli agricoltori. In particolare per quest’ultimo tipo di attività abbiamo avuto numerose richieste da parte di aziende agricole distribuite su tutto il territorio dell’Atc e la risposta, puntuale e mirata, di altrettanto numerosi cacciatori volontari.
“La stessa Regione Toscana ha preso atto di questa emergenza, che non costituisce certo una novità, anche se la situazione climatica di quest’anno l’ha senz’altro esasperata. La proposta di una legge regionale obiettivo sugli ungulati, di durata triennale, presentata dall’Assessore Remaschi al Consiglio del 9 settembre scorso, recepisce istanze che andiamo presentando da tempo. Si propone infatti di riportare gli ungulati a un livello compatibile con il territorio, attraverso varie modalità d’intervento, per garantire l’agricoltura, l’ambiente e non per ultima la sicurezza dei cittadini vista la crescita degli incidenti stradali dovuti all’attraversamento degli ungulati. Punto di forza della proposta, a nostro avviso, è la volontà di una strategia omogenea e complessiva dell’intero territorio regionale.
“In attesa di vedere gli sviluppi di questa interessante attività legislativa e in vista dell’apertura ufficiale del 20 settembre prossimo – conclude il Presidente Certosi – invito tutti i cacciatori a un comportamento corretto, al rispetto delle normative, della sicurezza e del territorio”.
Ufficio stampa Enrica Stellatelli 3357229900
Atc Firenze – Prato Via Cittadella 25/a 50144 Firenze www.atcfi5.it

Pubblicato il: 19 agosto, 2014 in: Firenze
Pubblicato il: 20 ottobre, 2013 in: Firenze

IMG_2647Oltre 100.000 visitatori in quattro giorni.

Questo il bilancio che ha visto la Fortezza da Basso di Firenze invasa da una marea di gente, soprattutto famiglie con bambini.
Fiorentini e non, non sono stati scoraggiati neppure dalla pioggia della domenica, anzi quest’ultimo giorno ha superato tutti gli altri come affluenza. I visitatori hanno preso d’assalto il “ mercato contadino” e festeggiato la moltitudine di animali presenti.
L’Aquila Reale, la Civetta e il Gufo presenti negli stand delle Associazioni Venatorie Riunite hanno richiamato soprattutto bambini e il libretto “Ricette di Cacciagione” distribuito dall’ Enalcaccia. Arcicaccia, Federcaccia, Libera Caccia, Italcaccia, EPS, e Anuu ha destato la curiosità nelle mamme, molti i presenti interessati anche alla dimostrazione di inanellamento e ai modi di censimento degli animali.
La giornata del sabato ha visto l’Enalcaccia, in collaborazione con lo CSAA, dedicata, come ormai avviene da diversi anni all’Esposizione Nazionale Canina, valevole per il titolo di Campione Italiano in prova unica per tutte le razze.
Il Padiglione Rastriglia ha ospitato più di cento cani di tutte le razze, orgogliosi proprietari e bambini emozionati nel presentare i loro cuccioli per la prima volta alla valutazione dei giudici cinofili.
Dopo una prima selezione, ci siamo spostati tutti all’ esterno, e davanti al padiglione delle AAVV, su un prato artificiale allestito per la presentazione al pubblico degli animali, sono iniziate le premiazioni.
Molte le coppe e i trofei consegnati, dall’Assessore Provinciale Gennaro Giliberti, dal Presidente Enalcaccia di Firenze Aldo Baldacci, Dal delegato Enalcaccia per la cinofilia Valerio Leoncini, dal delegato regionale CSAA Signor Angiolino Grossi.
Il culmine della manifestazione è, come sempre avviene nelle Esposizioni Canine, la selezione per il Best in Show, vinto quest’anno da Black Magic. un bellissimo esemplare di barbone medio nero di proprietà della Signora Claudia Papini

Enalcaccia Toscana - Via Vittorio Veneto 224 - 52100 - Arezzo - tel 339 2086000 - fax 0575 295666
Powered by Gellus Soluzioni -- Hosting by InitZero

Creative Commons License