Inaugurazione recinto zrv La Montanina

71

Nel mese di settembre scorso, è stato inaugurato a Rassina, in loc. Galeto, nel comune di Castel Focognano in Casentino, un recinto per l’ambientamento dei fagiani, realizzato all’interno della locale Zona di Rispetto Venatorio “La Montanina”. Un importate progetto portato a compimento dalle Sezioni Comunali Enalcaccia e Federcaccia – ha commentato, congratulandosi, il Presidente Provinciale Enalcaccia Arezzo Iacopo Piantini, presente alla cerimonia di inaugurazione – con il sostegno tecnico ed economico dell’ATC Arezzo 1 ed il supporto fondamentale delle Sezioni Provinciali aretine di Enalcaccia e Federcaccia. Un progetto che, ha proseguito Piantini nel suo intervento, dimostra che i cacciatori uniti ottengono risultati di tutto rispetto e che deve servire da monito per le realtà associativo venatorie comunali dell’intera provincia affinchè si adoperino per progetti analoghi, se vogliamo restituire la dignità che merita ad una forma di caccia, quella alla selvaggina nobile stanziale con il cane da ferma, che, oggi, soffre più di tutte le altre.
Tra i numerosi convenuti, presenti al taglio del nastro, oltre al Presidente Piantini, il primo cittadino del Comune di Castel Focognano Remo Ricci che, intervenendo, oltre a congratularsi per l’esemplare iniziativa, ha espresso parole in favore del mondo venatorio, garantendo la massima disponibilità, come amministrazione comunale, nei confronti delle locali associazioni venatorie, il Commissario dell’ATC Arezzo 1 Massimo Magnanini, con tutto il suolo staff composto da Giorgio Kwiatwosky, Giuseppe Bartolini e Giovanni Donnini. Magnanini, nell’occasione, ha ringraziato chi, con il solo spirito di volontariato, ha collaborato con l’ATC nella realizzazione della struttura, rivolgendo un particolare ringraziamento ai referenti locali di Enalcaccia Massimiliano Piantini e di Federcaccia Filippo Pietrini, che hanno saputo fare da congiunzione tra le parti interessate in maniera encomiabile. Infine, da tutte le autorità intervenute, un sentito ringraziamento è stato rivolto ai proprietari dei terreni ove è ubicato l’impianto sigg.ri Moreno e Francesco Mazzi, per la sensibilità dimostrata.
Con ogni auspicio di buoni risultati!

Iacopo Piantini