Alessandro Crulli “L’Alpino” SE ne andato in silenzio senza disturbare.

2

Alessandro, per tutti noi “L’Alpino” appena cinquantenne, ci ha lasciati il 3 giugno 2021 gettando nello sconforto non solo la sua famiglia, ma anche quella dei cacciatori e dei cinofili. Alessandro era infatti un grande appassionato di caccia e di cinofilia con un grande amore per i propri cani, era il prototipo del cacciatore che custodiva le più raffinate esperienze per ogni tipo di caccia, ed era l’assiduo frequentatore delle gare cinofile con agonismo e competenza.
Da sempre socio Enalcaccia e attivo sostenitore della medesima, frequentatore e attivista dell’area addestramento cani MIOLO, ha contribuito sempre nell’organizzazione delle gare, fino all’ultima da lui vinta il 23 maggio 2021 ( appena 10 giorni prima della sua scomparsa ).
Per questo sento il dovere di ringraziarlo a nome mio personale e di tutta l’Associazione Enalcaccia locale e Provinciale, Grazie Alessandro.
Persona dal carattere deciso e schietto, a volte fin troppo frettoloso ed impulsivo a far valere le proprie ragioni e qelle degli altri, ma al contempo, persona buona e generosa con un cuore grande verso tutti. Ho piu volte avuto modo di confrontarmi con lui anche in maniera accesa, ma mai è venuta meno neanche per un attimo la nostra amicizia e la nostra reciproca stima.
Oggi voglio ricordarlo per il grande amico e collaboratore che era, lo faccio a nome mio personale e di tutti i cacciatori e cinofili della Valtiberina e non.
Alessandro, sarai sempre nei nostri pensieri e ricordi più cari, il tuo nome continuerà ad essere presente nei nostri racconti presenti e futuri. I tuoi amici (TANTI) ,tutti noi Dirigenti Enalcaccia, i Cacciatori,gli Organizzatori delle gare, i Concorrenti e i Giudici, ci stringiamo con un forte abbraccio al grande dolore della tua Famiglia.
Ciao Alessandro, ciao ALPINO sarai sempre nei nostri cuori.

Marino Dell’Omarino
Segretario Enalcaccia Sansepolcro