Trofeo Enrico Leonelli, ad Arezzo si laurea il Campione Nazionale Enalcaccia 2022!!!

38

Una cerimonia di premiazione di primordine, quella organizzata dall’Enalcaccia aretina, domenica 31 luglio, presso la casa di caccia della squadra di caccia al cinghiale “Alpe di Poti S. Firenze”, a chiusura delle prove di finale del XXIII Campionato Italiano Enalcaccia per cani da seguita su cinghiale categoria Coppie Trofeo “Enrico Leonelli”.
In un ambiente ospitale, ben gestito dalla locale squadra, oltre ottanta convenuti hanno preso parte all’importante evento, che la Sezione Provinciale dell’Enalcaccia di Arezzo, si è pregiata di organizzare negli anni, per numerose edizioni.
Le finali nazionali, come ogni anno, sono la conclusione di un’attività che si articola con le fasi di qualificazione, per poi passare alle prove di semifinale nazionale, cui partecipano i qualificati nelle selezioni provinciali….un assiduo lavoro che, supportato dalla Sezione Provinciale in ogni sua tappa, ha visto l’impegno sul campo del responsabile provinciale Giuseppe Bartolini, coadiuvato, nell’eccellente attività condotta, anche come giudice cinofilo, dai colleghi Santino Dini, Moreno Agnelli e Sauro Cappini, quest’ultimo anche in veste di responsabile dell’area addestramento cani “Teregnano”, struttura ove si è svolto l’intero campionato.
Oltre duecentocinquanta i turni di prova complessivi, comprensivi anche del Campionato Provinciale Enalcaccia per cani da seguita su cinghiale categoria Singolo che è stato organizzato parallelamente all’evento nazionale e che ha visto anch’esso la propria cerimonia di premiazione nella stessa serata del 31 luglio…numeri che danno lustro e rendono onore alle nostre manifestazione ed alla nostra associazione, ripagando il sacrificio messo in campo dagli organizzatori che, con dedizione, passione ed impegno non comune, ma anche con capacità e professionalità, hanno portato a conclusione gli importanti appuntamenti, eccellentemente.
Alla cerimonia di premiazione, oltre i consiglieri provinciali Enalcaccia Pierpaolo Tavanti, Marco Sini, Alessandro Bindi, Angelo Mobilia, Fulvio Del Bimbo e Piero Paoli, segno tangibile dell’attenzione che la Sezione Provinciale pone verso certe iniziative, presenziava, in rappresentanza dell’Enalcaccia Nazionale, il Vice Presidente Nazionale Iacopo Piantini che, nel suo intervento, oltre a portare il saluto del Presidente Nazionale Avv. Lamberto Cardia, impegnato per l’occasione in altre attività associative, esprimeva parole di ringraziamento nei confronti degli organizzatori, dei giudici cinofili, dei concorrenti, delle aziende sponsorizzatrici Nature Italia – mangimi di qualità per cani, rivista specializzata “Cinghiale e Cani”, Di Grillo Confezioni e Armeria Paoletti, per aver messo in palio premi di pregiata qualità, soffermandosi poi, nel descrivere ai presenti una mattinata trascorsa a Teregnano, nelle quale aveva assaporato, con piacere, un solido spirito di amicizia, di sportività e di rispetto che sempre contraddistingue le nostre manifestazioni. Era presente, inoltre , il neo eletto Presidente della Commissione Nazionale Tecnico Venatoria Francesco Pascarella, che, giunto sin qui dalla non vicina Campania, rendeva onore alla cerimonia, complimentandosi con la Sezione Enalcaccia di Arezzo per le numerose attività cinofile che porta a conclusione ogni anno.

Nel Campionato Nazionale Enalcaccia per cani da seguita su cinghiale categoria Coppie trofeo “Enrico Leonelli”, saliva ai vertici del podio, conquistando il prestigioso titolo di campione nazionale Enalcaccia, il socio Paolo Biagini con la coppia di segugi maremmani Moro e Stoppa, 1 eccellente; a seguire, la coppia di ariegeois Stella e Pallino condotti da Antonello D’Ambrosio, 2 eccellente ed al 3 molto buono la coppia di segugi maremmani Bosco e Virus di Alessandro Morettini.
Nel Campionato Provinciale per cani da seguita su cinghiale categoria Singolo, aveva la meglio il segugio maremmano Totò di Paolo Valli, 1 eccellente, che saliva ai vertici del podio, seguito dal segugio maremmano Greta di Salvatore Scanu, 2 eccellente e dal segugio maremmano Stella di Paolo Martinelli, 3 eccellente.
Tra le note dell’Inno Nazionale, venivano offerti a tutti i vincitori importanti riconoscimenti, quali coppe e trofei, gagliardetti, confezioni di mangime ed abbigliamento da caccia.
Al termine, la consueta cena sociale e…arrivederci al prossimo anno!!!

Iacopo Piantini